Napoli, Diego Simeone su Osimhen: “É un attaccante fortissimo”

Il tecnico dell'Atletico Madrid Diego Simeone ha parlato del Napoli, spendendo delle parole al miele nei confronti dell'attaccante azzurro Victor Osimhen

Raffaele De Luca  - Autore
4 Minuti di Lettura

In occasione della sfida contro la Fiorentina di Vincenzo Italiano, tenutasi lo scorso 7 maggio in quel del Diego Armando Maradona, e valevole per la 34ª giornata di Serie A, il Napoli capitanato da Luciano Spalletti ha ottenuto la sua prima vittoria da neo-campione d’Italia, al culmine di una stagione trionfale, grazie al 23° gol in campionato realizzato da Victor Osimhen, ormai divenuto pedina a dir poco fondamentale all’interno dello scacchiere azzurro.

Fra i tanti ospiti d’onore presenti in quel del Diego Armando Maradona, per il match contro la Viola, vi era anche l’attuale tecnico dell’Atletico Madrid Diego Simeone – con un passato anche sulla panchina del Catania – padre di Giovanni Simeone, arrivato nella scorsa finestra del mercato estivo dall’Hellas Verona, ed ora divenuto il primo argentino a vincere lo scudetto con la casacca azzurra dopo il grande Diego Armando Maradona.

Stadio Maradona
Stadio Maradona

Proprio in merito alla conquista del Tricolore, ed in particolar modo sull’ottima stagione disputata dall’attaccante del Napoli Victor Osimhen, si è cosi espresso ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, il tecnico dei Colchoneros: Per me Osimhen è un attaccante fortissimo. Attualmente ce ne sono pochi in giro con le sue caratteristiche, e inoltre credo che il valore possa superare i cento milioni. Non dico che bisogna venderlo, ma se arrivano delle proposte importanti allora bisogna pensarci bene”.

Prosegue così l’ex tecnico del Catania, con un passato da calciatore anche tra le fila della Lazio, con cui ha vinto lo scudetto nella Serie A 1999-00: “Se un club potente arriva ed offre il doppio dell’ingaggio, per far rimanere un calciatore, devi dissanguarti e far sballare i tuoi conti. In tal caso è meglio cambiare, basta vedere cosa sono riusciti a fare gli azzurri con giocatori come Kvaratskhelia e Kim”

Esultanza Napoli
Esultanza Napoli

Napoli, Diego Simeone parla dell’approdo di suo figlio in azzurro

Nonostante abbia realizzato soltanto otto gol durante l’intero decorso della stagione, alcuni dei quali decisivi, come il il 2-1 contro il Milan in quel di San Siro, uno degli acquisti più importanti del Napoli durante l’ultima finestra del mercato estivo, è stato senza alcun dubbio quello di Giovanni Simeone, arrivato dall’Hellas Verona, dopo aver realizzato ben 17 gol nello scorso campionato.

Esultanza Simeone, Napoli-Roma
Esultanza Simeone, Napoli-Roma

Grazie alla vittoria del campionato, al culmine di una stagione a dir poco epica, ora il Cholito è divenuto il primo argentino ad aver vinto il Tricolore dopo l’indimenticabile Diego Armando Maradona. Ed infatti, proprio sul suo approdo alle pendici del Vesuvio, si è così espresso suo padre Diego Simeone, da ben dodici stagioni sulla panchina dell’Atletico Madrid: “Quando Giovanni mi ha detto che c’era la possibilità di vestire la maglia del Napoli non ho dovuto fare nulla per convincerlo”.

Esultanza Napoli
Esultanza Napoli

Prosegue così il Cholo: “Una volta mi ha detto che avrebbe voluto vincere qualcosa di importante, e alla fine ci è riuscito. Quando ci siamo rivisti pochi giorni fa, gli ho detto che è diventato il primo argentino a vincere il Tricolore dopo Diego, e che resterà per sempre nel cuore di tutti i tifosi azzurri”.

Condividi questo Articolo
Segnala a Zazoom - Blog Directory